Tu sei qui

PTOF

Versione stampabileVersione PDF

Il PTOF, cioè il Piano Tiennale per l’Offerta Formativa, è la carta d’identità con cui la scuola si definisce nei confronti delle famiglie, degli studenti e della realtà locale e costituisce la base per gli impegni reciproci da assumere per realizzare la “mission” della scuola.

Il PTOF, infatti:

  • illustra la struttura, l’organizzazione della scuola e le attività che vi si svolgono
  • presenta tutti i progetti, le attività e i servizi offerti dall’istituto
  • illustra le modalità e i criteri per la valutazione degli alunni e per il riconoscimento dei crediti
  • descrive le azioni di continuità, orientamento, sostegno e recupero corrispondenti alle esigenze degli alunni concretamente rilevate.

Rispetto alla tradizionale struttura e alle modalità di elaborazione del PTOF,  la legge 107/2015 ha introdotto sostanziali modifiche rispetto al passato quando il priano aveva una cadenza annuale:

  1. Anzitutto, a partire dall’a.s. 2016/17 il POF è diventato triennale (ma può essere rivisto annualmente) e dunque PTOF e va definito entro il mese di ottobre dell’anno scolastico precedente al triennio di riferimento.
  2. Diversamente da quanto previsto dal T.U. 297/1994 e dal DPR 275/1999, è il Dirigente Scolastico, mediante l’emanazione di un Atto di Indirizzo del Dirigente scolastico  a definire gli obiettivi e finalità del Piano, il piano viene poi elaborato dal Collegio dei Docenti e approvato dal Consiglio di Istituto.
  3. Il PTOF tiene conto delle previsioni dell’art. 1, c. 7 della Legge 107, in particolare per quanto riguarda il potenziamento delle competenze linguistiche, matematico – logiche, scientifiche, lo sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica, l’alfabetizzazione all’arte, il potenziamento delle discipline motorie, lo sviluppo delle competenze digitali degli studenti, la prevenzione e il contrasto della dispersione scolastica, i percorsi dell’alternanza scuola – lavoro per gli Istituti di Secondaria di Secondo Grado.
  4. Il PTOF deve, inoltre, contenere i piani di miglioramento delle istituzioni scolastiche, individuati dopo una compiuta analisi del Rapporto di Autovalutazione (RAV), utilizzandone i dati e operando le necessarie scelte.
  5. Oltre a quanto elencato in precedenza, nel Piano triemnnale dell’Offerta Formativa devono essere indicati anche:
  • il fabbisogno di posti comuni e di sostegno, sulla base del monte orario degli insegnamenti,con riferimento anche alla quota di autonomia dei curricoli e agli spazi di flessibilità, nonché del numero di alunni con disabilità, ferma restando la possibilità di istituire posti di sostegno in deroga,
  • il fabbisogno dei posti per il potenziamento dell’offerta formativa,
  • il fabbisogno relativo ai posti del personale amministrativo, tecnico e ausiliario,
  • il fabbisogno di infrastrutture e attrezzature materiali.

COMUNICAZIONE IMPORTANTE 

 

Si comunica che l'iniziativa denominata "Utopic FERMI PARTY" che dovrebbe tenersi il 13 Aprile alla discoteca PLAZA non è mai stata proposta nè approvata da nessun organo del Liceo "E. Fermi" e non ha nulla a che fare con il Liceo "E. Fermi".

Chi l'ha organizzata lo ha fatto a titolo personale, per ragioni personali, che nulla hanno  a che fare con le ragioni della Scuola.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prof.ssa MARIA GABRIELLA PODESTA'

Accesso alla sezione Carta del docente
Logo ClasseViva Registro Elettronico
Logo Pago in Rete
Logo SPID
Logo Scuola in chiaro accesso
Logo Scuola & Territorio
Logo scuola amica 15/16
Logo scuola amica 17/18
 
Liceo Enrico Fermi Salò (BS)
Dirigenza e Amministrazione: Via Martiri delle Foibe,8 -25087 Salò (BS) Italia
tel. +39 0365 209 57 - mail: bsps05000x@istruzione.it PEC: bsps05000x@pec.istruzione.it
CF: 87002130174 - CM: MNIC82700X - Codice IPA: istsc_bsps05000x - Codice Univoco ufficio: UF71Q5
Data Protection Officer:Sig. Fabio Odelli  Contatti: rpd.scuole@gmail.com
a cura di Mario Varini - EUCIP IT Administrator certified.
CMS Drupal ver. 7.89 del 02/03/2022 agg. 24/04/2022

Sito realizzato nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web
Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia

Licenza Creative Commons

Il modello di sito è rilasciato sotto licenza
Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - 3.0 Italia
Condividi allo stesso modo per permetterne la diffusione e il riuso liberi
con citazione degli autori e con l'indicazione che potrà essere utilizzato dalle scuole italiane che ne faranno richiesta.

Per informazioni, solo se appartenenti a Pubblica Amministrazione, contattare Mario Varini con e-mail istituzionale (@istruzione.it)